PRONTI, ATTENTI… VIA!

I NUMERI DA 0 A 10

ABBIAMO CONOSCIUTO I NUMERI DA 0 FINO AL 10  CON ATTIVITA’ DIVERSE,   PER CAPIRE QUALI QUANTITA’ INDICA OGNI CIFRA E  PER  SCRIVERE I SIMBOLI  IN MODO CORRETTO…

ABBIAMO COSTRUITO PIAN PIANO LA LINEA  DEI NUMERI ALLA PARETE,  ABBIAMO  INSERITO NEL SACCHETTO LA GIUSTA QUANTITA’  DI OGGETTI  E, SOPRA AI NUMERI,

 ABBIAMO AGGIUNTO LA  LINEA CON LE PALLINE CHE CI AIUTERA’ … A FARE  I CALCOLI !!!

PER OGNI NUMERO ABBIAMO CERCATO UN RICHIAMO CHE CI AIUTASSE A MEMORIZZARE MEGLIO LA QUANTITA’

MA LA COSA PIU’ IMPORTANTE E’ METTERE IN ORDINE GLI OGGETTI DA CONTARE, USANDO L’ORDINE DELLE NOSTRE MANI

(metodo analogico di C. Bortolato)

ECCO ALCUNE FIABE CHE ABBIAMO UTILIZZATO PER AIUTARE L’ABBINAMENTO SIMBOLO NUMERICO E QUANTITA’

  

E,  GRAZIE ALLA LIM, ABBIAMO AVUTO ANCHE LA POSSIBILITA’ DI GUARDARE  QUALCHE  BREVE VIDEO

–  I TRE PORCELLINI

– I QUATTRO MUSICANTI DI BREMA

– BIANCANEVE E I SETTE NANI

Advertisements

Commenti su: "I NUMERI DA 0 A 10" (7)

  1. Già ai simboli numerici? Complimenti! Si vede che siete in team e in orario prolungato. Io sono ancora alla lateralità, ma arriverò. 🙂
    intanto S Martino e l’autunno tengono gli alunni impegnati in varie attività. Abbiamo classificato, contato, colorato e ritagliato foglie di ogni tipo e ora prepariamo la festicciola con cibi casalinghi che profumano di antico.
    ciao e buon lavoro.

    • Ciao ili, già eh eh, non si perde tempo, come dice C. Bortolato: ritroviamo il sereno!!! Cioè, non fermarsi fra le nuvole dei concetti topologici, insiemistica… e mi ha trovato d’accordo.
      La topologia, che già nei curricoli è mescolata alla geografia, per i miei alunni ho fatto una verifica iniziale: prerequisiti sui concetti topologici: erano al TOP!!!
      L’insiemistica, presente nel curricolo di scienze, come capacita di discriminare e classificare, la si utilizza anche e in ogni attività di organizzazione, se le si fa CON CRITERIO 😉
      Quindi via con numeri e i conteggi…. speriamo funzioni, ma ho l’esperienza e il supporto dell’autore e sperimentatore del metodo: il pedagogista/maestro Bortolato, quindi sono abbastanza tranquilla e fiduciosa. Comunque le attività di ritaglio, coloritura… le facciamo anche noi che, come dici tu giustamente, abbiamo più tempo scuola e servono anche per matematica. 🙂
      Che fai di bello per San Martino? Da noi non è più molto sentita, poi è festa cattolica, non tutti si avvalgono, non avete bimbi di altre religioni?

    • Per S Martino faremo un “minestrone” di festeggiamenti : accoglienza, S. Martino ed autunno. Tutto in un colpo!Tutti in cortile (tanto qui è primavera inoltrata…) a cantare, a recitare filastrocche, qualche passo di danza e infine a gustare i dolci tipici della stagione che le mamme vorranno preparare.
      Sì, abbiamo in tutte le classi bimbi di altre religioni ma, essendo insegnanti uniche e non avendo più le compresenze, e con il tempo scuola di 24 ore non possiamo più offrire insegnamenti alternativi. Quindi le famiglie decidono di volta in volta se far restare nelle 2 ore di religione i figli in classe o prelevarli dalla scuola. Di solito restano e partecipano alle attività a carattere religioso, ma per loro scelta.

  2. scordavo…
    mi piace l’abbinamento numeri e favole
    fatto nel ciclo scorso, ma percorso lungo e con questa organizzazione non potrò permettermelo. Peccato.

  3. Numeri e favole, o comunque qualsiasi lettura o visione che completi, alleggerisca e approfondisca i concetti, trovano posto nei momenti di attesa e rilassamento propri del tempo pieno. Sto pian piano entrando in questa modalità di lavoro che mi scopre molto vicina in quanto mi piace “la scuola in gioco”, “la scuola vissuta”…
    Non ho ancora digerito il pranzo fuori casa, penso che la possibilità di un momento anche di “gioco in famiglia”, di “vita in famiglia” sia formativo e rilassante!
    Poi ho la LIM che velocizza molto la visione di brevi filmati, di illustrazioni, di foto…

    Comunque ci sono sempre i pro e contro in ogni cosa e io ritengo che nulla può far più buona scuola di un insegnante che si prepara e si mette in gioco con i suoi alunni, qualsiasi metodo o strumento usi. Che dici?
    Buon lavoro carissima Maria Rosaria.

  4. Ciao , molto interessante , anche io ho una prima , ho lavorato fino ad ora con italiano e molta logica, insiemi e concetti topologici da qualche giorno ho iniziato le quantità , ho già lavorato con le favole abbinati ai numeri nella prima scorsa e ci siamo divertiti con disegni e didascalie , quest’ anno vorrei cambiare far inventare a loro piccole storie con i numeri , manca solo una cosa il tempo , ho due classi … Una prima e una seconda … Speriamo bene !!!

    • Ciao Teresa, hai due classi e in prima fai italiano e matematica… bel peso! Io ho solo una classe di tempo pieno, quest’anno sono in seconda (con il blog di classe seconda) e il mio impegno principale è matematica.
      Ti ringrazio delll’apprezzamento e buon lavoro!
      A risentirci, se ripasserai 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...